Viaggi e vacanze

Viaggiare non è per alcuni un di più, ma una vera e propria necessità, e questo spiega perché sono cresciuti il numero di finanziamenti che sono stati richiesti proprio per finanziare la propria vacanza, e perché è cresciuto il numero di pacchetti pagabili tramite dilazioni sia per i viaggi che per i soggiorni. Di queste possibilità si può usufruire soprattutto nei periodi stagionalmente più gettonati, ma la spiegazione sta anche nel fatto che si tratta dei periodi dove il numero di vacanzieri è notevolmente maggiore e che i costi sono dal 20 al 50% maggiore rispetto a periodi meno apprezzati.

Come scegliere il periodo del viaggio?

Sicuramente se si acquista una crociera, se si sceglie di fare un soggiorno oppure se si sceglie di viaggiare con una mini crociera o usando i traghetti, scegliendo i periodi di bassissima stagione, si può contare su sconti molto elevati, che possono arrivare in media dal 30% al 60% del prezzo pieno. Di contro si faranno i conti con un clima sfavorevole, per cui difficilmente si potrà godere a pieno della vacanza, oltre al fatto che alcune attrazioni turistiche potrebbero essere chiuse in tutto o in parte. Quindi se l’obiettivo è quello di uscire fuori dalla routine, spezzare il lavoro o visitare una qualsiasi meta senza troppe complicazioni e costi bassi, allora si può scegliere anche questa opzione. Ovviamente molto dipende anche dalla flessibilità delle ferie su cui si potrà contare.

Quale tipo di vacanza scegliere?

Questo aspetto è un po più complicato, in quanto bisogna mediare tra: ciò che si desidera fare; ciò che si può fare; e le condizioni che si hanno e di cui si ha bisogno. Ad esempio se si è una famiglia con bimbi piccoli o ragazzi, la scelta di una vacanza con soluzioni di soggiorno incerte o troppo arrangiate potrebbero essere molto sconsigliate, perché i disagi potrebbero, in modo quasi scontato, spegnere l’entusiasmo e il divertimento del viaggio.